Finanziamenti

Se avete deciso di vendere la vostra casa affidatevi ad una società immobiliare con consolidata esperienza nel settore, potrete usufruire del servizio di valutazioni gratuite da noi offerto.Vi aiuteremo a conoscere il giusto valore del vostro immobile, con la chiarezza e la trasparenza che contraddistinguono l’operatività del Centro Servizi Immobiliari.Se avete deciso di affittare il vostro immobile potrete usufruire del nostro portafoglio richieste per ottenere le migliori condizioni economiche e le giuste referenze per un contratto di locazione sicuro e tranquillo.Se cercate la casa delle vostre esigenze rivolgetevi a NOI. Saremo in grado di soddisfarvi in pieno, offrendo molteplici opportunità immobiliari ai giusti prezzi.

 

Prestiti personali

Durata da 24 a 120 rate

Importo max € 50.000

Durata fino a 75 anni di età

documenti necessari:

carta d’identità + codice fiscale
ultima bolletta enel o gas
certificato di residenza
iban bancario o postale
ultimo cud + ultime 3 buste paga
tel. fisso e cellulare

 

Cessione del Quinto

Rate da 24 a 120 mesi

Importo fino a € 90.000

Dipendente fino a 65 anni

anche in presenza di disguidi finanziari / protesti / pignoramenti

 

Cessioni a Pensionati INPS – INPDAP – IPOST da 24 a 120 rate fino a 90 anni di età.

I documenti necessari per la richiesta di cessione del quinto sono:

L’ultima busta paga
Un documento di riconoscimento come la carta di identità
Il codice fiscale
Nel caso di dipendenti statali il modello CUD e il certificato dello stipendio.

Mentre per I PENSIONATI oltre ai documenti anagrafici serve il Cud, la quota cedibile e il cedolino della pensione.
Deleghe di Pagamento

durata da 24 a 120 mesi
importo fino a € 80.000
dipendente fino a 65 anni di età
anche in presenza di disguidi finanziari / protesti / pignoramenti

 

Mutui Casa

Per acquisto prima casa fino al 100%

Ristrutturazione casa fino al 80%

Mutui di Liquidità ed estinzione prestiti

Durata max fino a 40 anni

Mutuo surroga

documenti necessari:

 

DOCUMENTI ANAGRAFICI

Fotocopia carta d’identità o patente;
Codice Fiscale;
Stato di famiglia;
Certificato di residenza;
Certificato di nascita;
Estratto dell’atto di matrimonio ( se libero: serve il certificato di Stato libero ).
Ultimi 3 mesi estratto Conto Corrente Bancario o Postale (con Timbro).
Copia Contratti Finanziamenti o Mutui in corso.

 

DOCUMENTI REDDITUALI

– X I LAVORATORI DIPENDENTI: serve il Modello Cud, ultime 3 buste paga, attestato di servizio.

– X I LAVORATORI AUTONOMI: serve l’Iscrizione alla Camera di Commercio, certificato di Partita Iva, Conto Economico e Modello Unico (ultimi 2 anni). Completo di Presentazione Telematica + F24.

 

DOCUMENTI IMMOBILE

Copia atto di provenienza o eventuale successione;
Planimetria Catastale e Visura Catastale aggiornata;
Certificato di abitabilità per immobili successivi al 1967 o in alternativa il Progetto e la Concessione Edilizia;
Modello di richiesta di sanatoria con ricevute delle oblazioni pagate;
Concessione edilizia in sanatoria, in alternativa certificato di congruità e certificato di inesistenza vincoli.

 

Consulenza Finanziaria

 

Consulenza pre-finanziamentoe mutui

 

Assistenza per risanamento debiti
Carte di Credito

 

Carte di credito Revolving

importo da € 1.500 fino a € 5.000

 

Consolidamento debiti

Consolidamento debiti: riunire più prestiti in un unica rata.

Documenti necessari:

contratti finanziarie da consolidare
carta d’identità + codice fiscale
ultima bolletta enel o gas
certificato di residenza
iban bancario o postale
ultimo cud + ultime 3 buste paga
tel. fisso e cellulare
Comunicazioni
Info per i visitatori

 

CESSIONE DEL V° DELLO STIPENDIO E PENSIONE

La cessione del quinto grazie ad un emendamento inserito nella legge finanziaria 2005, può essere prevista per tutti i lavoratori dipendenti pubblici, come gli appartenenti agli enti o dipendenti di azienda con capitale pubblico, ai dipendenti privati, ovvero dipendenti di società come spa, srl ecc.. e dipendenti statali, ovvero dipendenti del ministero, poliziotti, carabinieri, guardia di finanza, vigili del fuoco ecc..
La Cessione del Quinto è un metodo di finanziamento veloce, pratico e sicuro.
Per conoscere l’importo basta chiamare alla Domus fìn. Immob.

 

DELEGHE DI PAGAMENTO

La Delega di Pagamento nasce per renderti la vita ancora più facile.Si tratta, infatti, di un’eccezione alla regola generale ed è stata studiata appositamente per permettere l’addebito di una rata superiore al “solito”quinto dello stipendio. Si può arrivare a richiedere, in concorrenza con la rata di cessione, fino ad un massimo di due quinti, ovvero il 40% dello stipendio netto. Quest’operazione si rende necessaria quando sulla tua busta paga è già in corso un finanziamento con residuo debito molto elevato, oppure nel caso tu abbia bisogno di una somma particolarmente alta che non potrebbe essere ottenuta con la sola cessione.La Delega di pagamento segue in linea di massima lo stesso Iter e regole generali della Cessione del Quinto, sia per quanto riguarda la modulistica/istruzione della pratica sia per i requisiti necessari all’erogazione.L’unica differenza sostanziale tra Cessione del Quinto e Delega di pagamento è che questa seconda rata sulla busta paga viene accettata da quasi tutte le amministrazioni statali ma non da tutte le amministrazioni pubbliche/private.

Sono sempre più rigide le banche nella concessione dei prestiti. Dall’analisi degli ultimi dodici mesi emerge che le banche nell’erogare un prestito che fino ad ora era veloce, hanno ristretto ulteriormente i criteri della erogazione del finanziamento. E così succedono che molte persone che si sono fatte avanti nella richiesta del prestito se lo sono viste negare.
Le società finanziarie invece, hanno schemi meno rigidi e per questo è più facile ottenere un prestito personale.

 

CONSOLIDAMENTO DEBITI

Consolidamento debiti: riunire più prestiti in un unica rata.

E’ possibile che un unico soggetto si ritrovi a dover sopportare numerosi finanziamenti. Spesso non è facile gestire tutta questa serie di finanziamenti e per questo è nato il consolidamento debiti. Il consolidamento debiti serve per unificare tutti i prestiti in atto in un unico finanziamento, con un’unica rata di importo più piccolo, considerando un contratto più lungo nel tempo.

E’ possibile richiedere l’unione di più prestiti conferendo come garanzia il trattamento di fine rapporto, una polizza vita o la semplice busta paga.

Il consolidamento debiti è facile veloce e molto utilizzato dagli italiani in questo momento. COME EFFETTUEREMO UN CONSOLIDAMENTO DEBITI? Tramite l’accesso ad un nuovo prestito, facile e veloce.
Mutui immobiliari: dal 2 giugno basta la comunicazione per cancellare l’ipoteca

A partire dal 2 giugno 2007 le ipoteche a garanzia dei mutui concessi da banche, società finanziarie e da enti di previdenza obbligatoria, vengono cancellate d’ufficio senza alcun onere per il debitore, a seguito di comunicazione del creditore alla conservatoria secondo il disposto dell’art. 13, commi 8-sexies e ss del D.L. n. 7/2007, convertito con modificazioni nella legge n. 40/2007;

l’Agenzia del Territorio, con due provvedimenti pubblicati in G.U., disciplina le modalità del nuovo procedimento di cancellazione fornendo la modulistica relativa, ed istituisce presso il servizio di pubblicità immobiliare il Registro delle comunicazioni dei creditori.

La comunicazione è trasmessa al responsabile del servizio di pubblicità immobiliare dove è iscritta l’ipoteca dai soggetti (creditori) esercenti attività bancaria o finanziaria, ovvero dagli enti di previdenza obbligatoria. La trasmissione della comunicazione è effettuata con modalità telematiche.

Fase transitoria

Fino al 4 luglio 2007 le comunicazioni potranno essere trasmesse anche tramite supporto cartaceo, utilizzando il modello di cui all’allegato B del provvedimento.

Fino al 15 ottobre 2007 la trasmissione della comunicazione potrà avvenire tramite supporto informatico, contenente le comunicazioni in formato elettronico sottoscritte con firma digitale secondo le istruzioni di cui all’allegato A. Ciascun istituto deve inoltre preventivamente depositare con atto formale l’elenco dei soggetti legittimati a sottoscrivere le suddette comunicazioni.

L’Agenzia provvede altresì ad istituire, presso il servizio di pubblicità immobiliare degli Uffici dell’Agenzia del Territorio, il Registro delle comunicazioni dei creditori che attivano il nuovo procedimento.

Send to Friend

Email Agente